Chi sono

Domenico Letizia

Definito Libertario, Anarchico Liberale, Anarco-capitalista di sinistra.
Autore di numerose disobbedienze civili (scioperi della fame, della sete, marce non-violente) collabora con numerose associazioni per le libertà civili, economiche e di stampa.  Antimilitarista, non-violento sostiene movimenti antirazzisti e per l’apertura di tutte le frontiere. Collabora con siti anarchici e libertari come il Movimento Libertario dove ha sviluppato molti dibattiti anche di natura critica e ha collaborato, scritto o scrive per le seguenti riviste: Cenerentola, Seme Anarchico, InStoria, Carta Libera, Enclave, Libertaria, LiberalCafè.it , Fogli di via , e per la Biblioteca dell’Egosita.
Appassionato dello studio e dell’applicazione della contro-economia, sostiene tesi ultraliberiste libertarie, agoriste, antistataliste, volontariste e sperimentaliste Tra i fondatori del Centro Studi Libertari Claustrofobia.org. Sostiene moralmente e quando può economicamente movimenti ed individui che lottano contro lo stato e il suo essere mafioso, favorevole alla diffusione dello sciopero fiscale.Tesserato presso la ConfContribuenti. Svolge volontariato con i Pionieri della Croce Rossa, segretario dell’Associazione Luca Coscioni di Caserta. Tesserato all’ Associazione Radicale “Legalità e Trasparenza” di Caserta, tesserato Simpatizzante del Partido de la Libertad Individual (spagnolo). Aderente al Comitato verità e giustizia per Francesco Mastrogiovanni. Fotoreporter presso Stampa Alternativa. Studente di Storia. Appassionato e ammiratore del pensiero di Camillo Berneri, studia e diffonde le idee libertarie americane degli anarco-individualisti di fine ottocento e gli ideali radical-libertari dei padri fondatori degli Stati Uniti. Ammiratore delle opere dell’anarco-capitalista utilitarista David Friedman e del libertario Riccardo La Conca segue, scambia e sviluppa con interesse e amicizia le opere, i saggi,le letture di Fabio Massimo Nicosia, Luigi Corvaglia, Davide Leonardi, Luciano Lanza, Alfredo Mazzucchelli, Nereo Villa, Leonardo Facco.
Tra i suoi autori anarchici e libertari preferiti vi sono: Pietro Adamo e Nico Berti e le opere dell’americanista Antonio Donno.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: