Archivio

Archive for the ‘Iniziative nel Casertano e nel Campano’ Category

“L’ultimo gesto d’Amore” di Mina Welby a Caserta

Caserta – Mercoledì 13 ottobre alle ore 18.00 presso la Feltrinelli di Caserta Corso Trieste 154/156 sarà presentato il volume “L’ultimo gesto d’Amore” con la presenza di Mina Welby e Pino Giannini che ne sono gli autori. Moderatore Domenico Letizia, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni di Caserta. L’evento organizzato dall’ Associazione Luca Coscioni di Caserta e dall’Associazione Radicale “Legalità e Trasparenza” va oltre la semplice presentazione di un volume, ma vuole e deve condurre ad un dibattito e ad una riflessione che riguarda il fin di vita alla luce delle storie di Welby e Englaro anche nella città di Caserta e non solo.
Mina Welby è una donna che per amore ha dovuto riconoscere al suo uomo il diritto di una morte opportuna. In questa lunga intervista vengono ricostruite le circostanze di un caso le cui problematiche giuridiche e sociali ancora attendono di essere adeguatamente affrontate. Un libro d’amore non convenzionale, che commuove per intensità, per trasporto: le vicende di due innamorati che cercano di battere la malattia scrivendo insieme giorno dopo giorno una irripetibile storia d’amore.

http://www.casertaweb.com/articoli/15985-l%E2%80%99ultimo-gesto-d%E2%80%99amore-di-mina-welby-.asp

Conversazione con Rita Bernardini, parlamentare radicale

Al minuto 42.25 trovate la mia domanda all’onorevole Bernardini sulla questione TSO e la morte di Mastrogiovanni:

http://www.radioradicale.it/scheda/310739/conversazione-con-rita-bernardini-parlamentare-radicale

La sicurezza non deve distruggere la libertà

La sicurezza non deve distruggere la libertà

Viviamo anni cupi per la libertà, ove sacrificare quest’ultima conquistata con il sacrificio di numerose lotte è divenuto pane quotidiano per forze politiche che hanno fatto della propaganda populista e qualunquista la loro carta da gioco.
Siamo invasi dall’emergenza sicurezza che a nostra avviso è stata creata a tavolino solo per arricchire e potenziare il potere della casta politica nelle decisioni sulle nostre esistenze. Questo è quello che sta accadendo a Caserta ove il consiglio comunale ha deciso di spendere 900.000 euro dei contribuenti per installare 85 telecamere che finiranno per eliminare la privacy dei cittadini casertani.
Riteniamo questo metodo di gestione autoritario ed invasivo complice una cultura della paura e della non tolleranza.
A Caserta si discute anche di introdurre nella gestione della sicurezza della città i militari. Noi amanti della libertà e della responsabilità ci domandiamo quando i cittadini si renderanno conto che ciò è pericolosissimo da grande fratello, pericoloso per la nostra libertà e le nostre intime vite. Riteniamo che la decisione di tale scelta vada affidata ai cittadini e ai quartieri di questa città soprattutto se luogo di installazione delle telecamere sono anche gli istituti scolastici. Il nostro è un ‘appello che rivolgiamo alla cittadinanza tutta e alle forze politiche che ancora conservano un briciolo di liberalità. Non permettiamo a certe istituzioni politiche di controllarci totalmente, in gioco vi è il futuro, un futuro che vogliamo libero e responsabile.
Paranoia e totalitarismo sono strettamente connessi e in questo preciso contesto storico-sociale controllo e sicurezza sono casi di emiplagia patologica.

Primi Firmatari:

Domenico Letizia, Segretario Ass. Luca Coscioni Caserta

Antonio D’Addiego, Studente e Militante della Luca Coscioni Caserta

Francesco Giaquinto, Presidente dell’Associazione Radicale “Legalità e Trasparenza” di Caserta

Gianroberto Zampella, Tesoriere della Luca Coscioni Caserta, membro Comitato “No alle Cave Cementir”

Luca Bove, Segretario Ass. Radicale “Legalità e Trasparenza” di Caserta

Luigi Corvaglia , Psicoteraupeuta, saggista e studioso di Psicologia Politica

Josef Ferraro, ex candidato alle provinciali per la lista Verdi

Erminio Zona, ex candidato alle regionali per la lista Bonino – Pannella

Salvatore Antonaci, Movimento Libertario Lecce

Leonardo Facco, Amministatore Delegato del Movimento Libertario

Gionni Antonini, Clan Libertario Marche

Fabio Massimo Nicosia, avvocato amministrativo, giurista, e teorico del diritto e della politica

Nereo Villa, Cantautore e Saggista

LA PROCEDURA DEL GRANDE FRATELLO

Nasce l’Associazione Legalità e Trasparenza di Caserta

A Caserta è nata un Associazione di stampo radicale/libertario, Domenica 20 Giugno vi è stata la sua Assemblea Costituente: l’Associazione Legalità e Trasparenza.
La registrazione di Radio Radicale: http://www.radioradicale.it/scheda/306126/assemblea-costituente-dellassociazione-radicale-liberta-e-trasparenza

La notizia dell’evento riportata dal sito del Movimento Libertario: http://www.movimentolibertario.it/index.php?option=com_content&view=article&id=6268:il-movimento-libertario-a-caserta&catid=1:latest-news

Banchetto libertario della “Luca Coscioni” a Caserta

giugno 12, 2010 3 commenti

Sabato 12 giugno, in via Mazzini, a Caserta, dalle ore 16 alle 19, l’Associazione Luca Coscioni Caserta sarà presente con un banchetto/tavolo informativo sulla ricerca scientifica, sarà distribuita gratuitamente o con donazione facoltativa il mensile: “Agenda Coscioni”, mensile di informazione scientifica libertaria e antiproibizionista, al banchetto dei Cosconiani vi sarà il segretario della Coscioni Caserta: Domenico Letizia, che ricorda la nascita il 20 giugno dell’Associazione Radicale Legalità e Trasparenza al cui congresso l’Associazione Luca Coscioni Caserta sarà presente.
Letizia ricorda che durante il banchetto sarà distribuito il periodico: I Fogli di Enclave, rivista di informazione libertaria del Movimento Libertario. Al banchetto vi sarà anche Antonio D’Addiego il giovane libertario e Coscioniano del gruppo, Josef Ferraro e il tesoriere della Coscioni Caserta Gianroberto Zampella che si sta battendo nella provincia per l’istituzione dell’anagrafe degli eletti.

La Coscioni Caserta informa alla libertà

Sabato 22 Maggio a Caserta dalle ore 10.30 alle ore 19.00 in via Mazzini largo San Sebastiano l’Associazione Luca Coscioni Caserta sarà presente con un banchetto per sollecitare e informare alla cittadinanza l’importanza della ricerca scientifica e delle libertà civili. Il segretario Letizia Domenico, il presidente Marco Papale e il tesoriere Gianroberto Zampella saranno presenti invitando a destinare il 5 x Mille all’Associazione Luca Coscioni. Al banchetto dei Cosconiani sarà distribuito materiale informativo riguardo il testamento biologico che è possibile già consegnare, ricorda Letizia Domenico, al Comune di Caserta. Sarà distribuito anche il periodico “Mai dire Mai”, periodico informativo che si occupa di carceri e detenuti con un costante osservatorio sul carcere duro (41bis) e sulle condizioni delle galere e degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari presenti sulla penisola, sarà distribuita anche la Rivista “I fogli di Enclave” periodico di informazione libertaria. Al banchetto sarà possibile chiedere tutte le eventuali informazioni, curiosità e tesserarsi alla Coscioni Caserta.

(http://www.pupia.tv/caserta/notizie/0003723.html)