Home > Analisi e Ricerche Libertarie, Critica Anarcocapitalista > Dibattito sulla Sperimentazione

Dibattito sulla Sperimentazione

di Alfredo Mazzucchelli

Stiamo discutendo su sistemi puramente teorici che hanno bisogno dell’avallo della esperienza e della sperimentazione per potersi definire utili, funzionali, accettabili ed infine percorribili da parte, gran parte, maggioranza o totalità della società. Da anarchico senza aggettivi ed attributi, il primo obiettivo che mi propongo di raggiungere è quello della abolizione, superamento, distruzione, scomparsa dello Stato, quale entità o sovrastruttura conservatrice, generatrice e riproduttrice di quella struttura che oggi sta alla base dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo e questo è dovuto al fatto che il male non tanto è insito nel capitale, ma nell’uso distorto che se ne fa.
Dobbiamo quindi poter disporre di condizioni adatte a costruire in una società senza stato, una organizzazione sociale accettabile da tutta o da una parte degli uomini. Una società fondata sul diritto alla proprietà, una società costruita su base collettivista, una società costruita su base comunista, oppure una costruita su base individualista, può essere raggiunta solo attraverso un libero accordo e sarà non solo possibile ma anche consentito, di sperimentare contemporaneamente ognuna di queste forme da parte di tutti coloro i quali lo vorranno. Partire con la presunzione che uno qualsiasi di questi modelli sia quello giusto, sarebbe come voler costringere gli altri alla sua coatta applicazione ed imposizione. Se ci sarà un modello che riuscirà ad affermarsi sugli altri, questo dovrà avvenire solo se e quando gli uomini lo avranno riconosciuto più umano e più giusto degli altri. Se parliamo di sperimentazione, dobbiamo convenire che la sperimentazione dovrà avvenire su tutti quei modelli che saranno immaginati.
Sento già l’affermazione che potrebbe affermarsi un modello non giusto, ma anche questo non possiamo deciderlo noi oggi, come non possiamo sapere oggi se i nostri futuri potranno immaginare od inventare altri sistemi a loro più congeniali per quei momenti.
Ritengo quindi che fare della filosofia oggi può anche essere un interessante tentativo di scoprire quello che all’oggi non si sa, mentre al momento il nostro compito e le nostre energie dovrebbero essere riposte nella ricerca dei mezzi, metodi e delle strade migliori da percorrere per raggiungere e conquistare quella “conditio sine qua non” attraverso la quale sia possibile sperimentare le nostre differenti teorie e soluzioni : l’abbattimento dello Stato.
Ad oggi le proposte sorte dopo l’illuminismo hanno fallito, liberalismo, anarchismo, marxismo, sia pure per differenti motivi e cause, hanno fallito l’obiettivo da ognuna di loro prefigurato. Il razionalismo ci ha fatti naufragare nel giacobinismo, il liberalismo non è stato capace di controllare la crescita e l’affermazione dei monopoli, l’anarchismo infine non ha saputo proporre un progetto complessivo per restare ancorato ed attualizzarsi via via allo sviluppo e trasformazione della società.
Priorità quindi alla distruzione dello Stato e completa libertà nello sperimentare tutti quei sistemi che gli uomini,nelle differenti condizioni e realtà, vorranno.
“Nessuno mi può costringere ad essere felice a suo modo (come cioè egli si immagina il benessere degli altri uomini), ma ognuno può ricercare la felicità per la via che a lui sembra buona, purché non rechi pregiudizio alla libertà degli altri di tendere allo stesso scopo”.
(Immanuel Kant)

http://www.movimentolibertario.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8844:servono-le-conizioni-per-una-societa-senza-stato&catid=1:latest-news

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: