Home > Iniziative nel Casertano e nel Campano > Comunicato stampa del Movimento Fiamma Libertaria (M.F.L).

Comunicato stampa del Movimento Fiamma Libertaria (M.F.L).


Comunicato stampa del Movimento Fiamma Libertaria (M.F.L).
La questione dei trasporti nel Casertano, dal punto di vista degli studenti.
Il neonato Movimento Fiamma Libertaria inizia i suoi primi sondaggi tra la cittadinanza, toccando la delicata questone dei trasporti pubblici, che collegano Maddaloni con Caserta. L’azienda della “Laudato L.T.P”, dopo alcune denuncie fatte della consulta studentesca e dal rappresentante della consulta di Maddaloni, Virgilio Falco, è risultata essere il servizio di trasporti più usato dagli studenti del vicino casertano. Le numerose lamentele, provenienti dai ragazzi, sono riferite a determinate fasce orarie, quella dalle 7.30 alle 8.30 del mattino e quella dalle 13 alle 14.30 del primo pomeriggio; in quelli che sono evidentemente gli orari di ingresso e uscita delle scuole, gli studenti hanno trovato decisamente scomodo lo spostamento tramite pulmann, dalla propria località di residenza alle rispettive scuole. tra le tante testimonianze, abbiamo scelto quelle di Davide, Leonardo, Michele e Mauro, i quali ogni mattina si recano da Maddaloni all’Istituto Tecnico Industriale “Francesco Giordani” di Caserta; i ragazzi lamentano un pessimo servizio, nonostante il costoso abbonamento mensile, da loro pagato, di 23,24 euro. Ogni mattina, sono infatti obbligati a viaggiare su pulmann stracarichi, con numerose persone costrette in piedi e con una ripetuta battaglia, fatta di spintoni, per riuscire a trovare posto nel bus e sobbarcarsi in modo assolutamente scomodo, quei 20 minuti circa di tragitto da Maddaloni a Caserta. Ancora più disagiata è poi la condizione di chi, ogni mattina, è costretto a viaggiare da Cervino o Santa Maria a Vico, sempre in pulmann straripanti di gente. Gli studenti inoltre, lamentano il mancato ricevimento da parte dell’autista, del resto del biglietto; il prezzo di quest’ultimo è pari a 95 centesimi e difficilmente i passageri che pagano con una moneta da 1 euro, ricevono il resto. Domenico Letizia del M.F.L (Movimento Fiamma Libertaria), che già nella consulta studentesca del 2006/07 iniziò ad occuparsi del problema, dopo aver sentito l’opinione di molti studenti, chiede di compilare delle richieste alla Laudato, con il semplice fine, di aggiungere altri pulmann, nei collegamenti verso Caserta e negli orari scolastici, che ripetiamo vanno dalle ore 7.30 alle 8.30 e dalle 13 alle 14.30. Anche Alain Parente del movimento si augura con gli studenti una veloce e definitiva soluzione dei problemi legati al trasporto.

Movimento Fiamma Libertaria
Studenti Pendolari
Domenico Letizia
Alain Parente

articolo da: http://www.pupia.tv/caserta/scuola/507/disagi-nel-trasporto-scolastico-gli-studenti-insorgono.html

CASERTA. Il neo-costituito “Movimento Fiamma Libertaria” si interessa della delicata questione dei trasporti pubblici che collegano Maddaloni e i comuni limitrofi con la città di Caserta, e in particolare dei disagi avvertiti dall’utenza studentesca.

“L’azienda della Laudato L.T.P, dopo alcuni riscontri effettuati dalla consulta studentesca e dal rappresentante della consulta di Maddaloni, Virgilio Falco, è risultata essere il servizio di trasporto più usato dagli studenti del comprensorio casertano”, affermano gli esponenti del movimento, che sottolineano: “Le numerose lamentele, provenienti dai ragazzi, sono riferite a determinate fasce orarie, quella dalle 7.30 alle 8.30 del mattino e quella dalle 13 alle 14.30 del primo pomeriggio. In quelli che sono, in pratica, gli orari di ingresso e uscita dalle scuole, gli studenti trovano decisamente scomodo lo spostamento tramite pullman”. MFL, tra le tante testimonianze, sceglie quelle di Davide, Leonardo, Michele e Mauro, i quali ogni mattina si recano da Maddaloni all’Istituto Tecnico Industriale “Francesco Giordani” di Caserta. “I ragazzi lamentano un pessimo servizio, nonostante il costoso abbonamento mensile, da loro pagato, di 23,24 euro. Ogni mattina sono infatti obbligati a viaggiare su pullman stracarichi, con numerose persone costrette in piedi e con una ripetuta battaglia, fatta di spintoni, per riuscire a trovare posto nel bus e sobbarcarsi in modo assolutamente scomodo, quei 20 minuti circa di tragitto da Maddaloni a Caserta”. Ancora più disagiata, secondo il movimento, è la condizione di chi, ogni mattina, è costretto a viaggiare da Cervino o Santa Maria a Vico, sempre in pullman straripanti di gente. Gli studenti inoltre, lamentano il mancato ricevimento, dall’autista, del resto del biglietto: “Il prezzo di del biglietto – affermano – è pari a 95 centesimi e difficilmente i passeggeri, che pagano con una moneta da 1 euro, ricevono il resto”. Da qui l’iniziativa del Movimento Fiamma Libertaria, attraverso Domenico Letizia, di inviare una richiesta, firmata dagli studenti, alla Laudato, allo scopo di aumentare il numero di pullman per i collegamenti verso la città di Caserta negli orari oggetto di disagi, ossia dalle 7.30 alle 8.30 e dalle 13 alle 14.30. “Ci auguriamo, – afferma l’altro esponente del movimento Alain Parente – assieme a tutti gli studenti, una veloce e definitiva soluzione dei problemi legati al trasporto”.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: